Nuovo modello Inail OT23/2021

Richiesta di riduzione del tasso medio 2021 per assicurazione lavoratori.

L’Inail ha pubblicato il modulo di domanda per la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione per l’anno 2021, che si applica agli interventi migliorativi di sicurezza realizzati dalle aziende nel corso del 2020.

Il nuovo modello prevede una riorganizzazione degli interventi per i quali è possibile richiedere la riduzione su diversi aspetti tecnici e gestionali della sicurezza sul lavoro e della Sostenibilità.

Gli argomenti valutati sono:

Prevenzione degli infortuni mortali (non stradali)

A-1: Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento
A-2: Prevenzione del rischio di caduta dall’alto
A-3: Sicurezza macchine e trattori
A-4: Prevenzione del rischio elettrico
A-5: Prevenzione dei rischi da punture di insetto

prevenzione delle malattie professionali;

C-1: Prevenzione del rischio rumore
C-2: Prevenzione del rischio chimico
C-3 Prevenzione del rischio radon
C-4 Prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici
C-5 Promozione della salute

formazione, addestramento e informazione; misure organizzative per la gestione della salute e sicurezza; gestione delle emergenze e dpi; prevenzione del rischio stradale;

 

E’ fondamentale individuare i possibili campi di miglioramento dei processi aziendali, non solo nell’ottica di ottenere uno sconto assicurativo, ma nell’ottica di effettuare uno cambiamento culturale nella gestione dell’azienda e del suo personale, in grado produrre benefici nel breve termine (sconto INAIL) e nel lungo termine ( agevolazioni e accessi di qualità a registri di
fornitori, a bandi selezionati a nuovi mercati).
L’affiancamento di B.green è fondamentale nel processo di valutazione delle aree di miglioramento per stabilire priorità, aree di forza e di debolezza che incidono sulla sicurezza sul lavoro.

A – SICUREZZA MACCHINE E TRATTORI

  • L’azienda ha migliorato il livello di sicurezza di una o più macchine assoggettandole misure di aggiornamento dei requisiti di sicurezza in conformità al mutato stato dell’arte di riferimento
  • L’azienda ha installato dispositivi di protezione progettati per il rilevamento automatico delle persone, utili alla prevenzione di incidenti e infortuni, quali rilevatori di prossimità, rilevatori di movimento, tappeti sensibili e simili
  • L’azienda ha sostituito con analoghe macchine conformi al d.lgs. 17/2010 ovvero alla direttiva 2006/42/CE una o più macchine messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 e conformi ai requisiti generali di sicurezza di cui all’allegato V del d.lgs. 81/08 e s.m.i.
B – PREVENZIONE DEL RISCHIO STRADALE PUNTI BONUS

Il personale che durante l’attività lavorativa fa uso di veicoli a motore personalmente condotti ha effettuato uno specifico corso teorico-pratico di guida sicura

C – PREVENZIONE DEI DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI

L’azienda ha realizzato un programma di promozione della salute osteoarticolare e muscolare

D – FORMAZIONE, ADDESTRAMENTO, INFORMAZIONE

L’azienda ha attuato progetti formativi o informativi di sensibilizzazione dei lavoratori sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro in attuazione dell’Accordo quadro europeo sulle molestie e la violenza sul luogo di lavoro del 26 aprile 2007
L’azienda ha attuato interventi di micro-formazione come rinforzo della formazione erogata in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro 30 Note: per microformazione (o microlearning) si intende l’erogazione nell’anno 2020, secondo un’adeguata tempistica, di contenuti formativi strutturati in micro-lezioni della durata di pochi minuti attraverso video resi disponibili ai lavoratori su apparati elettronici in aree comuni aziendali o su dispositivi in uso da parte dei singoli lavoratori.
Ai fini dell’attuazione dell’intervento, la micro-formazione deve essere finalizzata a richiamare e rinforzare contenuti di corsi frequentati dai lavoratori nel medesimo anno o nell’anno precedente.

E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA: MISURE ORGANIZZATIVE (da adottare su tutte le PAT)

L’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato secondo le norme UNI ISO 45001:18 o BS OHSAS 18001:07 da Organismi di certificazione accreditati per lo specifico settore presso Enti di accreditamento che operano nel rispetto dei regolamenti IAF.

L’azienda ha adottato o mantenuto un modello organizzativo e gestionale di cui all’art.30 del d.lgs. 81/08 e s.m.i., anche secondo le procedure semplificate di cui al d.m. 13/2/2014.

L’azienda ha realizzato modelli di rendicontazione di Responsabilità Sociale (quali ad esempio bilancio di sostenibilità, bilancio sociale, report integrato) asseverati da parte di ente terzo 100 Note: L’intervento è riferito all’asseverazione, nell’anno 2020, di un Bilancio di sostenibilità, di un Bilancio sociale o di un report di sostenibilità, da parte di un ente terzo. A titolo esemplificativo si richiamano come riferimenti:

  • per il Bilancio Sociale i modelli di rendicontazione sociale elaborati dal Gruppo di
    Studio per il Bilancio Sociale (GBS);
  • per il Bilancio di Sostenibilità: il GRI Sustainability Reporting Standards del 2018
  • per il report integrato il framework elaborato dall’International Integrated Reporting Council, cioè l’International integrated Reporting Framework 1.0
Note attuative:

Il punteggio necessario per accedere allo sconto è di 100 punti, ottenibili con varie iniziative da adottare o adottate nel corso del 2020.

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio.

  • non sono più previste differenziazioni di interventi sulla base dei parametri trasversale/settoriale e generale/non generale;
  • per il 2021 viene meno la condizione per la quale determinati interventi (generali) devono essere attuati su tutte le Posizioni assicurative territoriali (Pat) dell’azienda. Tale condizione rimane invece valida nel caso della categoria delle misure organizzative per la gestione della salute e sicurezza;

Il codice PAT INAIL (posizione assicurativa territoriale) è in buona sostanza il numero del contratto stipulato tra l’Azienda e l’istituto INAIL. In pratica è la polizza infortuni sul lavoro che le Aziende sono tenute per legge a stipulare a beneficio di tutti i loro lavoratori

Per scoprire di più sulla riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione: Clicca qui

 

Simona Ballani

Simona Ballani

Responsabile servizio prevenzione e protezione tutti i codici ateco consulente e auditor sistemi di gestione qualita' s (iso 9001 - 14001 - 1800a - 45001) Tecnico competente in acustica iscritto presso albo tecnici competenti in acustica regione emilia romagna Formatore abilitato e certificato anfos d.m. 10 marzo 1998 accordo stato regioni 21/12/2011 - 07/07/2016 - 22/12/2012 d.im. 06/03/2013 Centro formazione territoriale autorizzato anfos 1657 formatore antincendio d.m. 10/03/1998