Skip to main content

Ogni azienda che vuole procedere alla predisposizione di un comitato anticovid inizierà quindi nominando un RLS, ovvero rappresentante dei lavoratori. Tale nomina può avvenire all’interno delle RSU o può essere nominato dai lavoratori al loro interno.

Qualora non ci siano nè RSU nè RLS aziendali nominati, è possibile ricorrere agli RLST, rappresentanti dei lavoratori territoriali

Essi sono nominati all’interno degli organismi pariteteci territoriali, si vedano articoli 49 e ss del Dlgs 81/2008.

Detto ciò, la filosofia della legislazione in materia di sicurezza sul lavoro e del Protocollo di intesa delle misure anti contagio, è quella di concertare la coesione delle figure della sicurezza sul lavoro in azienda, ovvero:

  • DDL
  • RSPP
  • MC
  • e RLS

La nomina del comitato anticovid in azienda (così composto) per l’applicazione e la verifica delle misure anti contagio che prevede l’istituzione di un preposto addetto alla verifica dell’applicazione delle misure

Tale figura viene nominata al suo interno o concordato dai componenti del Comitato e deve possedere un’adeguata formazione

Quando interviene il Comitato territoriale, in alternativa al comitato aziendale?

Quando non c’è un RLS interno e l’azienda aderisce ad un Ente bilaterale che con i suoi RLST partecipa alla gestione delle misure di mitigazione, per sopperire all’assenza di RLS aziendale e/o sindacale.

L’idea della norma è quello di far partecipare i rappresentanti dei lavoratori e i medici competenti nella gestione delle misure di sicurezza anticontagio insieme al DDL e al RSPP.

Quindi le aziende devono avere esperito questi passaggi antecedentemente.

Il protocollo condiviso delle misure di Regolamentazione adottato dalle parti sociali, richiede che i lavoratori e Il Comitato di vigilanza siano adeguatamente formati. Non vi sono prescrizioni sul numero di ore di formazione e sulle modalità formative. Inail mette a disposizioni strumenti video utili all’informazione dei lavoratori e dell’addetto alla vigilanza delle misure facente parte del Comitato.

Il coinvolgimento del RLS e del Medico Competente sono considerati importanti, così come la formazione di un addetto alla vigilanza delle misure anticontagio predisposte nel dettaglio dall’azienda.

Scopri di più

Torna alle news

 

Simona Ballani

Responsabile servizio prevenzione e protezione tutti i codici ateco consulente e auditor sistemi di gestione qualita' s (iso 9001 - 14001 - 1800a - 45001) Tecnico competente in acustica iscritto presso albo tecnici competenti in acustica regione emilia romagna Formatore abilitato e certificato anfos d.m. 10 marzo 1998 accordo stato regioni 21/12/2011 - 07/07/2016 - 22/12/2012 d.im. 06/03/2013 Centro formazione territoriale autorizzato anfos 1657 formatore antincendio d.m. 10/03/1998