Skip to main content

La responsabilità del datore di lavoro per l’infortunio collegato ad esposizione a Covid-19 nel luogo di lavoro è un’ipotesi remota.

Sussiste, infatti, il dovere di presentare una prova del nesso causa infortunio in questo caso contagio da SARS-Cov-2 e il dovere di tenere in considerazione la molteplicità delle variabili non tecnicamente verificabili.

Per provare la responsabilità del DDL dovrebbe, quindi, presentarsi una totale negligenza nell’attuazione delle misure anticontagio.

Tali misure sono previste dal protocollo condiviso di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro.

Scopri di più

Torna alle news

Simona Ballani

Responsabile servizio prevenzione e protezione tutti i codici ateco consulente e auditor sistemi di gestione qualita' s (iso 9001 - 14001 - 1800a - 45001) Tecnico competente in acustica iscritto presso albo tecnici competenti in acustica regione emilia romagna Formatore abilitato e certificato anfos d.m. 10 marzo 1998 accordo stato regioni 21/12/2011 - 07/07/2016 - 22/12/2012 d.im. 06/03/2013 Centro formazione territoriale autorizzato anfos 1657 formatore antincendio d.m. 10/03/1998